Get Adobe Flash player

Chi siamo

 

 

 

 

 

 

 

L’associazione Bambini Aurora, nasce dall’idea di due  amiche Nadia Bonazza e Maura  Brancaleoni  che vivono a Ferrara, l’associazione  è stata fondata nel 2009. Due donne con gli stessi ideali, con gli stessi obiettivi, con la stessa  forza di  volontà  e determinazione, le quali ancora ingenuamente sperano nel loro piccolo di provocare un cambiamento, di  dare un input in maniera positiva.

 

‘’IL MONDO POGGIA SUL RESPIRO DEI BAMBINI CHE STUDIANO’’ Mosè Maimonide -filosofo scrittore 1200

Abbiamo cominciato a conoscere il mondo delle  scuole da quella per l’infanzia alle scuole superiori

Di che cosa ha bisogno la scuola ? In un momento di forte crisi economica  dove non vi sono fondi …

Obiettivo : L’ associazione Bambini Aurora si è messa a disposizione delle scuole per qualsiasi richiesta di aiuto in maniera totalmente gratuita

Che tipo di aiuto possiamo dare? :

# - Un aiuto materiale come l’acquisto di materiale o arredo scolastico.

# - Migliorie degli ambienti scolastici e lavori strutturali

# - Inserimento di progetti didattici, i quali possono essere proposti dall’associazione o costruiti ad hoc a seconda dell’esigenza della scuola comprendendo infiniti argomenti, per il benessere della crescita educativa del bambino (progetti teatrali, musicali ,progetti sull’alimentazione, sessualità infantile, ambiente, droghe alcool, bullismo, integrazione di altre culture/razze, cattivo uso delle tecnologie ecc… )

# - Erogazione di Borse di studio

# - Sostegno di attività extra-scolastiche

# - Mensa

 

Ma come trova i fondi l'associazione per realizzare i progetti destinati alle scuole?

Nadia e Maura hanno avuto la bella idea di organizzare eventi informativi per i genitori , avente oggetto le tematiche riguardanti la crescita evolutiva del bambino.

Insieme organizzano spettacoli di danza, musica e recitazione presso i teatri della città, coinvolgendo tutte le scuole artistiche locali.

Il ricavato di tali eventi viene accantonato per finananziare i progetti e le richieste di aiuto nelle scuole.

Quindi lo stesso pubblico contribuisce alla realizzazione di questi.